sei qui: HOME→ Primo piano

OSSI DURI....SI DIVENTA

Venerdì 05 maggio 2017 ore 16,00 presso il Comune di Monte Urano (FM)- Sala Riunioni via Mazzini, 9 OSSI DURI...SI DIVENTA Campagna di prevenzione contro l'OSTEOPOROSI.

Ritaglio Osteo

L'OSTEOPOROSI è una malattia molto diffusa, soprattutto tra le donne oltre i cinquant'anni di età, ma non conosciuta a fondo. Molto spesso non dà segni e sintomi importanti sino a che non provoca fratture il più delle volte dei polsi, delle vertebre o del femore. Le conseguenze sono spesso molto gravi ed invalidanti.

Prevenire questa malattia e le complicanze più gravi è possibile conoscendo meglio i fattori di rischio ed i modi per controllarli.

La Regione Marche, assieme con tutte le aziende del Servizio Sanitario Regionale, l'Università Politecnica delle Marche e le donne dei sindacati pensionati di CGIL CISL e UIL, in occasione della "GIORNATA MONDIALE CONTRO LA OSTEOPOROSI", presentano l'avvio di uno specifico programma di prevenzione rivolto ai cittadini ed agli operatori sanitari che si svilupperà anche nei prossimi anni nell'ambito del PIANO REGIONALE DI PREVENZIONE DELLE MARCHE.

Sono in calendario per il 2017 vari incontri con la popolazione marchigiana, il quinto è previsto a Monte Urano venerdì 05 Maggio 2017 alle ore 16,00 presso la Sala Riunioni del Comune - Via Mazzini, 9.

PROGRAMMA

Ore 16,00 Introduzione e saluti

Laura Cognigni - Commissaria della Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche

Ore 16,15 Illustrazione del Progetto Regionale

Aurora Ferraro - Segretaria Regionale Spi Cgil

Ore 16,30 Osteoporosi e fattori di rischio

Il sistema DEFRA per la valutazione del rischio frattura del femore - Prevenzione e stili di vita - Ruolo dell'assistenza familiare (care giver) in armonia con il progetto ARGENTO ATTIVO

Relatore: Dott. Pietro Scendoni - Medico Fisiatra INRCA sede di Fermo

Ore 17,00 Interventi e Dibattito

Ore 17,30 Conclusioni

Lorenza Mancini  - Fnp Cisl - Coordinatrice Regionale Donne

Coordina i lavori

Teresa Brazzini - Coordinatrice Regionale Uilp Uil

Dopo il dibattito sarà possibile effettuare il test DEFRA per una prima valutazione della situazione di rischio fratture da sottoporre all'attenzione del proprio medico di medicina generale.


(28/04/2017)

Documenti allegati: