sei qui: HOME→ La commissione

Agnese Adele Duro

Duro Agnese AdeleE-mail: agnesedu@libero.it
Chi sono:

Mi chiamo Agnese Adele Duro ho trentatrè anni, sono nata a Cagli ma vivo a Cantiano in provincia di Pesaro e Urbino. Sono profondamente legata alle mie origini, a  queste mie montagne, al vento e all’aria fresca e pulita di questa mia terra.

La mia passione per la battaglia dei diritti delle Donne avviene “per caso”, non per eredità familiari, nè per indicazioni  o contagi particolari. Avviene in seguito a una grave “violenza verbale” che un uomo durante la mia esperienza come Assessore nel Comune di Cantiano mi rivolse.

Un episodio che mi feri’, soprattutto per i comportamenti degli altri, che invece di condannare lui, si meravigliavano che a una giovane donna quelle frasi potessero anche solo dare fastidio. Da quel momento capii che le donne erano davvero Sole e decisi di fare qualche cosa perchè nessuna donna si potesse sentire piu sola di fronte all’arroganza di chi si sente qualcuno e in quanto tale autorizzato a non portare rispetto al prossimo. Cominciai a contattare alcune donne della mia comunità e insieme, in poche inizialmente, decidemmo di iniziare a costruire un progetto per le donne, un progetto al quale decidemmo di dare il nome “di Donne allo specchio.” Inizialmente ci presero per “pazze”, ci diedero al massimo cinque mesi di vita, e invece quando la determinazione è forte, La Vita si prolunga, Sempre....... nonostante tutto, nonostante tutti....L’Associazione della quale poi sono diventata Presidente oggi festeggia il quinto anno di vita, ha all’attivo numerosissime iniziative su tematiche importanti e  conta più di duecento associate in tutta la Provincia. Grazie al nostro impegno siamo riuscite a raccogliere fondi per acquistare e donare un macchinario per la ricostruzione della mammella in donne operate al seno. Un gesto con il quale abbiamo voluto riempire la giornata dell’8 marzo 2015 ,giorno che abbiamo scelto per donare all’equipe del dott. Magalotti il macchinario. Sicuramente un piccolo gesto, grazie al quale però alcune donne potranno di nuovo guardarsi allo specchio senza sentirsi mutilate, un gesto che vuole anche “urlare” che va bene parlare dei problemi delle donne ma serve anche concretezza, altrimenti l’impegno rimane solo un mezzo senza fine.

Sono in questa Commissione per dare il mio massimo contributo e voglio chiudere questa mia presentazione con una frase, che spero sia da manifesto per tutte noi durante questo percorso. Una frase che è anche l’indicazione di un temperamento, di uno spirito che non si può non avere  se davvero si crede alle Pari opportunità . Una grande donna, madre del femminismo e di tante battaglie, che oggi spetta a noi continuare, visto che ci ha da poco lasciato, Adele Cambria:

Il non detto non esiste, tutto va nominato,tirato fuori,criticato, se serve dissacrato

 

Curriculum vitae

Luglio 2001 Maturità Classica conseguita presso il Liceo Classico G. Mazzatinti di Gubbio,con votazione 98/100.

2001-2007 Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Giurisprudenza,laurea quinquiennale,       

Titolo rilasciato Dottoressa in Giurisprudenza con votazione 105/110

Tesi di laurea in Diritto Penale Internazionale “La finalità di terrorismo”

Collaboratrice legale in Studio Legale Associato  di Perugia

Dall’Ottobre 2008 all’0ttobre 2009 Collaboratrice nella cattedra di Diritto Pubblico della Facoltà di Economia di Perugia

Dal settembre 2009 all’ottobre 2010, frequentazione della Scuola Forense presso l’Ordine degli Avvocati di Perugia

Maggio 2011, partecipazione alla "Scuola di Alta formazione Europea"

Ottobre 2011 ammissione alla partecipazione a Corso di formazione organizzato dalla Commissione Europea a Bruxelles

Da giugno 2009 Assessore ai Servizi Sociali nel Comune di Cantiano

Sono stata selezionata ed ho perciò partecipato sia nel 2010 che nel 2011 ai giorni di formazione che ANCI organizza a Bruxelles per i giovani amministratori, è stata una esperienza veramente molto formativa: sia sul piano umano, perchè mi ha permesso di allacciare relazioni con molte persone, sia su quello professionale perchè mi ha dato l’opportunità di acquisire competenze tecniche-giuridiche importanti per comprendere l’importanza che le istituzioni comunitarie hanno su quelle nazionali e le loro ricadute economico-sociali .

Da Marzo 2010 sono Presidente di una Associazione femminile nel comune di Cantiano

Associazione Donne allo Specchio” che si occupa di organizzare iniziative di vario genere, prevalentemente culturali, con l’obiettivo sociale di discussione e  valorizzazione delle tematiche di genere, cercando di sensibilizzare a  questa battaglia soprattutto le donne.

L’associazione che, conta più di duecento associate, ha trattato nel corso degli anni tematiche molto importanti per il mondo femminile: violenza sulle donne; Prevenzione del tumore al seno; le donne nella storia democratica; abbattimento delle barriere della comunicazione; sensibilizzazione all’autismo; sensibilizzazione ai disturbi alimentari; sensibilizzazione alla finalità rieducativa della pena soprattutto nei carceri femminili;

 Tutte le iniziative proposte ci hanno permesso di raccogliere fondi per acquistare un macchinario per la ricostruzione della mammella in donne operate di tumore al seno, macchinario  donato l’8 Marzo 2015 ai medici dell’ospedale di Cagli.