sei qui: HOME→ La commissione

Natascia Mattucci

Mattucci NatasciaChi sono:

Natascia Mattucci è Professore Associato di Filosofia Politica, docente di Filosofia Politica, Filosofia dei Diritti Umani e Analisi del Linguaggio Politico presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Macerata.

Dottore di ricerca in Teoria del diritto e della politica, ha svolto soggiorni di studio presso la Albert-Ludwigs-Universität di Freiburg, la Ruprecht-Karls-Universität di Heidelberg, la “Fondation Maison des Sciences de l'Homme” e l'Université “SciencesPo” di Paris.

Ha svolto attività seminariale e didattica presso l’Universidad Pablo de Olavide de Sevilla (Fac. Ciencias Políticas) e l’Universidad Complutense di Madrid (Fac. Ciencias Políticas). Nel 2015 è stata Visiting Professor presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Universidad Complutense di Madrid.

È co-direttrice della collana editoriale “Teoria Politica” e della collana “Studi e questioni di genere” di Aracne, fa parte del comitato scientifico della rivista "Postfilosofie", della rivista “Metábasis. Filosofia e comunicazione”, del comitato editoriale della rivista “Heteroglossia”.

È membro della SIFP (Società italiana di Filosofia Politica), del Cirsi (International Research Centre for Intercultural Studies), dell’Aecpa (Asociación Española de Ciencia Política y de la Administración), della Internationale Günther Anders-Gesellschaft, nonché co-organizzatrice e docente all’International Summer School in Gender Studies sulla violenza contro le donne (Unimc-Unipace-Uniurb), al corso di alta formazione “Donne, Politiche, Istituzioni. International”.

È membro del CUG (Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni) dell’Università degli Studi di Macerata. È stata docente e componente del comitato scientifico del Master in Studi e Politiche Migratorie dell’Università di Macerata.

È stata componente di progetti di interesse nazionale (Prin), di progetti europei e nel 2014-5 coordinatrice del progetto europeo AGE (Amnesia Gulag in Europe), finanziato all’interno del programma Europe for Citizens.

Ha all’attivo numerose pubblicazioni dedicate al pensiero politico dei classici (Kant, Arendt, Tocqueville), al pensiero femminista e alle questioni di genere, alla shoah e ai diritti umani, alla rappresentanza politica e ai suoi cambiamenti.